Nanni Moretti, dì qualcosa di morettiano!

In poche parole, Nanni Moretti, durante l’incontro di chiusura della campagna elettorale del PD, chiamato a parlare sul palco ambra-jovi-bersaniano, aveva rassicurato gli elettori che da lunedì 60 milioni di ostaggi sarebbero stati liberati. Oggi è martedì e nonostante il continuo sfregare la corda non si è ancora sfilacciata e le mani restano legate. Tutto scorre, e mentre scorre tutto cambia. Le persone evidentemente. «Sono un mostro!», «È triste, morire senza figli»: Nanni scelse quelle terribili frasi per i finali di Sogni d’Oro e Bianca, due film bellissimi, i migliori per quanto mi riguarda. Altri tempi, altra politica, altre persone. Senza prolungarmi troppo, il mio è un commento amaro, un momento di profonda nostalgia per quel Moretti, che cinematograficamente parlando non esiste più da tanti anni. Ma non esiste più nemmeno il Moretti-uomo d’allora. Moretti! Dì qualcosa di Nanni Moretti! Moretti! Dì qualcosa! Di Nanni! E vai con pane e Nutella…

Annunci

Un pensiero riguardo “Nanni Moretti, dì qualcosa di morettiano!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...