Ulisse: mistificazioni, meteorologia, meteopsicosi

È arrivato Ulisse (e quindi anche Nessuno?). Questo continuo mistificare avanza imperterrito. Mascheriamo incessantemente tutto ciò che probabilmente ci fa paura (?). È arduo commentare senza re-citare i grandi letterati del passato, ma dal di fuori, nonostante io ci sia dentro fino al collo, l’imbambolamento, lo stato catatonico e di negativa auto-ipnosi mi appare più che mai in atto. Una lista interminabile di metafore-ciofèca, direi alla Totò. Ora anche il meteo e i suoi professori scherzano con il tempo, così come H.G. Wells, a modo suo, lo ha fatto. Questo gioco di parole istigato dalla poca immaginazione della nostra lingua e della mia (gli inglesi, per esempio, possono usare «weather» per il tempo-condizioni atmosferiche e «time» per tempo-chronos, ma non viceversa) non fa altro che mettere in risalto quanto io sia influenzabile da tutto questo «cinguettio» (non se l’abbiano a male i permalosi in ambito twitteriano) che mi circonda. È quasi sicuro che quel che viviamo, e così anche questo periodo di intensa attività auto-illusoria, si svolge all’interno di una linea temporale, immaginaria o meno che sia. E continuo con i doppi sensi…
Comunque, forza, vediamo cosa saremo capaci di fare in futuro.

Annunci

Un pensiero riguardo “Ulisse: mistificazioni, meteorologia, meteopsicosi

  1. Che possiamo fare, stare al gioco, possibilmente giocare senza farsi prendere la mano e senza esagerare come cita la pubblicità dei gratta e vinci e similari, eppure e nonostante tutto, come una battuta di un film che adesso non ne ricordo il titolo ma mi piace la definizione…non sempre andrà così!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...